Home » Legnago e dintorni » Eventi
stampa
 
 
A Cerea il PREMIO BONTA'

Si è tenuto il 6 gennaio scorso, presso la Chiesa Parrocchiale di Cerea, l'appuntamento biennale con il Premio Bontà, l'evento promosso dall'amministrazione comunale di Città di Cerea, in collaborazione con Cerea Banca 1897, volto a dare pubblico riconoscimento ad un cittadino di Cerea o ad una associazione operante nel nostro territorio che si siano particolarmente distinti in atti di solidarietà sociale a vario titolo. All'evento hanno preso parte per Cerea Banca 1897 il direttore Generale dott. Lucchi e dott. Occhi da sempre sensibile e attivamente presente a questo appuntamento, per l'amministrazione comunale il Vice Sindaco dott. Facchinetti e l'assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carmagnani. Ha accolto l'invito anche l'Assessore provinciale alla cultura dott. Ambrosini.

Il Premio Bontà è intitolato alla memoria di Mons. Dario Cordioli, che durante il suo lungo mandato di parroco a Cerea si è sempre distinto in opere sociali fra le quali spicca la Piccola Fraternità, un centro di accoglienza per l'infanzia, ancora presente e attivo nel nostro territorio.

Quest'anno la colonna sonora è stata curata dal gruppo jazz, proveniente da Parma, " Mara Mazzieri & the Cats" il cui leader, Luca Lanza, è chitarrista molto apprezzato a livello europeo e ha fatto ritono per l'occasione a Cerea suo paese d'origine. Il gruppo ha fatto da cornice all'intera giornata con appropriati brani che hanno accompagnato i vari momenti. Quest'anno la commissione istituita e composta da sei membri rappresentanti il comune di Cerea, Cerea Banca 1897, C.R.I., Cooperativa Anderlini, Piccola Fraternità, Protezione Civile, Casa di Riposo De Battisti, ha votato all'unanimità, fra i vari nominativi pervenuti, tutti di persone lodevolmente impegnate in varie attività di volontariato, un giovane, Riccardo Margotto che da molti anni opera in favore, soprattutto, di ragazzi afflitti da varie difficoltà fisiche e psicologiche. Artigiano nella ditta paterna, Riccardo è un giovane da portare ad esempio nella società che spesso dipinge la nostra gioventù come demotivata. Ha dimostrato che quando si ha una buona guida, una corretta educazione, dei sani valori di riferimento, si può arrivare ad ottimi risultati. La gioventù sana esiste e lui ne è un fulgido esempio, non un eroe ma un giovane uomo ricco di sensibilità respirata e vissuta in una famiglia che da sempre si è impegnata nel volontariato, seppur non appartenendo ad una associazione specifica ma operando con slancio e animo puro in favore del prossimo più debole. L'esempio avuto dai suoi genitori, che da sempre operano nel sociale in forma di volontariato, ha formato il suo essere e quello dei suoi fratelli che come lui si adoperano in favore della collettività. Una famiglia da prendere ad esempio per noi tutti. Non a caso nello stesso giorno si è voluto dare un riconoscimento a importanti traguardi di matrimonio, premiando con una pergamena gli sposi unitisi in matrimonio 60 e 65 anni fa. Si è voluto sottolineare che la famiglia è il centro della società e merita di essere sostenuta e valorizzata. Simpaticamente, i Re Magi hanno donato questi riconoscimenti a coppie che seppur ampiamente consolidate, si sono mostrate ancora emozionate e molto unite.

Anche la data del 6 gennaio non è stata scelta a caso. L'epifania è il giorno dello scambio dei doni e le opere di volontariato rappresentano il donare una parte di se per gli altri con grande generosità, impegno e preparazione.

Una nota di merito all'amministrazione comunale per la perfetta organizzazione dell'evento che si è svolto con un buon ritmo e concluso con un gradito buffet, offerto presso Palazzo Bresciani-Grigolli e alla presentatrice, Silvia Giangrasso, collaboratrice personale dell'assessore Carmagnani e Responsabile ANMIC per la Delegazione di Cerea che ha presentato la giornata in forma di amicizia.

Werther Masolini

(07 gennaio 2011)