Home » Legnago e dintorni » Territorio
stampa
 
 
di Roberto Tirapelle
FEVOSS - La psico-danza-terapia, un aiuto per la serenitą
FEVOSS - La psico-danza-terapia, un aiuto per la serenitą

"La Fevoss apre la strada all'Osservatorio sulla Longevità": è l'auspicio del presidente Alfredo Dal Corso, coadiuvatore di un progetto pilota - grazie al patrocinio della Regione Veneto, del Comune e della prima circoscrizione - che approderà nelle case di riposo e nei centri diurni del nostro territorio, con l'apporto diun'equipe specialistica - lo psicologo Giacomo Coppola, la psicoterapeuta Nuccia Spagnolo e il geriatra Claudio Munari -. Essere anziani non soffocare nella malinconia di un ricordo, per gli anni a venire. La Federazione dei servizi di volontariato, fondata a Verona nel 1987, ha sempre valorizzate le potenzialità degli anziani, dando loro l'opportunità di rimettersi in gioco. In quest'ottica, la Fevoss ha promosso un incontro di psico danza terapia con il pubblico tenutosi presso la sede veronese di via Santa Toscana 16. Docenti, due famosi ballerini - Barbara Vallani e Alberto Munarin - per illustrare la propedeutica del recupero emozionale e cognitivo rivolto a meglio comprendere le inquietudini dell'età matura. Fattivo l'impegno di Munari, che si occupa di psico danza terapia da ben 39 anni e da circa un decennio affianca la psico-danza-terapia ai percorsi della medicina tradizionale. Munari, in forza alla Ulss 21 di Legnago, si presenta come il medico di un tempo, anzitutto un interlocutore: «Gli anziani spesso si sentono soli», afferma, intendendo quindi sottolineare una sempre più diffusa componente psicosomatica nel "vuoto storico", quel disagio di vivere in una casa di riposo, o di subire la solitudine entro le mura domestiche.

Un monito, per ciascuno di noi...

(12 novembre 2009)