Home » Legnago e dintorni » Territorio
stampa
 
 
A GAMBELLARA LE LETTRICI ABC ANIMANO LA NOTTE DELLE STREGHE

Sorprendenti emozioni di cultura, spettacolo ed enogastronomia a Gambellara, la notte di San Giovanni. Streghe, strie e anguane, tra misteri e leggende, venerdì 24 giugno 2011, hanno animato la cena, organizzata dall'Associazione "Strada del Recioto e dei vini Gambellara DOC" nella cantina del paese, in via Giuseppe Mazzini. I piatti serviti erano in linea con la tradizione e la salute, innaffiati da vini genuini tipici del luogo. Il tutto in armonia con la natura. Tra una portata e l'altra le lettrici dell'associazione ABC di Legnago, in abiti da scena, entravano in azione con letture, animazioni e movimenti scenici, creando un'atmosfera suggestiva. Tra suoni sinistri e note incantate, complici il buio e le luci fioche, hanno fatto rivivere con estro e brio la magia della notte delle streghe. Nel corso della serata è stato presentato anche il libro "L'ultima anguana" di Umberto Matino.

La notte di san Giovanni appartiene al periodo del solstizio la cui etimologia deriva dal latino "Solis statio" che significa fermata, arresto del sole. In questo periodo il sole sembra fermarsi, spuntando e tramontando sempre nello stesso punto sino al 24 giugno quando ricomincia a muoversi sorgendo gradualmente sempre più a sud sull'orizzonte.

Ai numerosi partecipanti è stato offerto l'iperico, l'erba di San Giovanni, che aiuta a tenere lontani gli spiriti maligni. Si racconta che le erbe raccolte nella notte del 24 giugno abbiano un potere particolare, siano in grado di scacciare ogni malattia grazie alle proprietà esaltate alla massima potenza, che raccogliere e portare con sé un mazzetto di erba di San Giovanni aiuti a tenere lontani gli spiriti maligni e anche a trovar marito.

Una festa magica quella del solstizio d'estate a Gambellara!

Renata Nalin

 

(05 luglio 2011)