Home » Attualità
stampa
 
 
Di Silvia Zanardi
Guinzagli e libertą alla Spiaggia di Pluto
Guinzagli e libertą alla Spiaggia di Pluto
C'è quello che si nasconde sotto la sdraio, quello che fa surf su una tavoletta da nuoto, quello che rincorre i legnetti sulla sabbia e quello che sopporta anche la mezz'ora di addestramento pur di far felice il suo padroncino. Forse la notizia non ha ancora raggiunto tutti, ma certo si tratta di una delle novità più simpatiche dell'estate. La spiaggia di Bibione ha ufficialmente destinato un settore di ombrelloni all'accoglienza dei cani. Accompagnati, naturalmente, dai loro fedeli padroni. Proprio così: si chiama "La spiaggia di Pluto" ed è stata pensata per soddisfare tutte le esigenze degli amici a quattro zampe. I 130 ombrelloni (ciascuno in grado di ospitare due cani) sono tutti arancioni per distinguersi dagli altri e, incluso nel prezzo di soggiorno sulla sabbia, ci sono ciotola, ferma guinzaglio, pappe e doccia su misura per i cani. Ma non solo: c'è anche uno spazio per i giochi e l'addestramento con slalom , tunnel, cerchi e pedane per i salti. E' una bella notizia per gli amici pelosi, ma lo è ancor di più per i loro affezionati padroni che possono trascorrere le loro vacanze in piena tranquillità, senza pensare a chi lasciare il cane durante le vacanze. Alla Spiaggia di Pluto, è un continuo andirivieni di cani e cagnolini di tutte le razze, colori e dimensioni che non disturbano nessuno. E' la prima spiaggia del Nordest ad offrire un servizio così completo per loro. A Bibione, l'idea era stata lanciata lo scorso anno, ma era stata avviata soltanto verso la fine dell'estate. Quest'anno la Spiaggia di Pluto ha registrato il pienone ed i suoi gestori si sono trovati di fronte a non pochi sforzi, per riuscire ad accontentare tutti. Il tratto di spiaggia pensato ad hoc per i cani si trova all'estremità est dell'arenile di Bibione e, nello specchio d'acqua antistante, i migliori amici dell'uomo possono fare il bagno senza problemi. 
Insomma, una bella trovata per mettere d'accordo tutti: cani, padroni e chi, di animali tra i piedi, non ne vuol proprio avere. Il settore arancione, infatti, non interferisce con gli altri ombrelloni, restando così una zona separata. La reception della spiaggia è costellata di foto: cani con occhiali da sole, assonati, con la lingua fuori o i baffi fradici di acqua. Gli operatori della Spiaggia di Pluto forniscono ai loro padroni informazioni sui veterinari di Bibione e su tutto ciò che riguarda il soggiorno dei loro fedeli accompagnatori. Ma il regolamento è ferreo e chi sgarra rischia di essere espulso: ogni cane deve avere microchip o tatuaggio di riconoscimento ed essere in regola con le vaccinazioni. In spiaggia si tengono collare antipulci, museruola e guinzaglio. Ogni due ore circa il padrone deve condurre il  suo amico fuori dalla spiaggia per una passeggiata e le deiezioni canine, solide e liquide, devono essere raccolte e gettate nel cestino apposito. Solo questione di abitudine. 

(31 agosto 2009)