Home » Attualità
stampa
 
 

Di Mariapia De Carli

 

 

Come cambiano i tempi nella vita moderna
Come cambiano i tempi nella vita moderna

La medicina ha fatto passi da gigante: la vita media dell'uomo si è allungata notevolmente ma a ciò, non sempre, corrisponde una migliore qualità di vita.

Inoltre non solo è cambiata la durata dell'esistenza umana ma anche i tempi di realizzazione della stessa sono mutati.

Cinque o sei decadi fa si iniziava a lavorare in età adolescenziale. A vent'anni, o poco più, si aveva il posto fisso e si pensava a formare una famiglia. A trent'anni una persona aveva acquisito notevole esperienza professionale e i figli già frequentavano la scuola.

Ora, invece, tutto è stato procrastinato.

Si studia fino a trent'anni; ci si sposa o si va a convivere molto più tardi; si pensa ai figli ormai alla soglia dei quaranta; si va in pensione sempre più tardi.

Questo fenomeno è dovuto a più fattori.

E' vero che c'è una maggiore scolarizzazione ma è altrettanto vero che l'inserimento nel mondo del lavoro richiede tempi molto lunghi e sforzi notevoli e questo incide sulle scelte personali.

Si sente spesso dire un giovane bancario, un giovane medico, un giovane giornalista e si scopre che hanno da tempo superato la quarantina.

Inoltre, anche se si raggiungono traguardi professionali, viviamo nell'epoca della precarietà e dell'incertezza.

Tutto questo incide sulla sfera personale degli affetti, delle amicizie e dell'amore.

A volte sembra che lavoro e famiglia siano inconciliabili e si fanno i salti mortali per dosare i tempi dell'uno e dell'altra. Anche il tempo libero, cioè quello che dovremmo dedicare a noi stessi ,a volte, sembra un vago ricordo.

Inoltre c'è un altro fattore di cui bisogna tener conto; è vero che i tempi moderni sono cambiati ma l'orologio biologico è sempre lo stesso. Le energie di cui dispone l'essere umano non sono sempre le stesse a venti, quaranta o sessant'anni.

A volte sottoponiamo il nostro fisico a stress eccessivi non rendendoci conto che l'età anagrafica non è solo un numero.

Per recuperare energie si ricorre ad integratori, vitamine e cure in centri benessere senza pensare che, talvolta, basterebbe solo rallentare la corsa.

Sarebbe auspicabile trovare una conciliazione tra i tempi della vita moderna e tempi della natura per riacquistare un sano e giusto equilibrio.



Se volete esprimere la vostra opinione su questo tema o su quelli inerenti articoli precedenti , se volete suggerirmi argomenti da trattare in futuro, se volete più informazioni sui miei libri o sugli eventi ai quali partecipo visitate il mio blog: www.chiacchierandoconmariapia.it.

Se volete mandarmi una email: mariapia@chiacchierandoconmariapia.

 

(08 ottobre 2009)