Home » Attualità
stampa
 
 
di Federica Tirapelle
Torino 2010. Capitale Europea dei Giovani
Torino 2010. Capitale Europea dei Giovani

Questo è l'anno in cui Torino è la Capitale Europea dei Giovani. Il titolo è stato assegnato dal Forum Europeo dei Giovani - YFJ - (Youth Forum Jeunesse, organizzazione internazionale che rappresenta i giovani a livello europeo) grazie alla solida programmazione di politiche e attività destinate alle giovani generazioni nel campo della cultura, della conoscenza e dello sviluppo sociale, oltre che per l'intenzione mostrata di lavorare insieme ai giovani alla realizzazione di idee e progetti innovativi.

Your Time 2010 è, dunque, una preziosa occasione per ampliare le opportunità offerte ai giovani con eventi, spettacoli, concerti e manifestazioni culturali, che puntano alla promozione del confronto con culture diverse, all'approfondimento della conoscenza del patrimonio culturale italiano e alla celebrazione dei valori europei.

Dal 4 al 13 luglio 2010, Torino ha accolti 130 ragazzi provenienti da 12 diversi paesi europei ed extra europei, che si sono confrontati, grazie al Future Camp Us, sul tema della scienza, delle energie, dello sviluppo sostenibile e del futuro, attraverso laboratori, giochi di ruolo, discussioni, attività interattive. Dall'8 al 12 settembre, poi, ai giovani è stato dedicato un altro spazio in cui far confluire nuove idee di futuro, grazie a Thinking Pot. Per l'evento, l'arrivo nel capoluogo piemontese di migliaia di giovani da tutta Europa, con la finalità di un melting pot del pensiero giovane, che ha inteso restituire agli under 35 un nuovo ambito progettuale. Sempre nel corso del mese di settembre, il Torino street style: un weekend estremo con contest ed esibizioni di sport di strada (dallo skate al parkour, dal bike polo alla bmx).

Torino rappresenta, quindi, il polo italiano di un'importante rosa di eventi attuati dall'Agenzia Nazionale per i Giovani - Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri -, nell'ambito di Gioventù in Azione 2007-2013, un programma della Commissione Europea - Direzione Generale Istruzione e Cultura che promuove l'educazione non formale, i progetti europei di mobilità giovanile internazionale di gruppo e individuale attraverso gli scambi e le attività di volontariato all'estero, l'apprendimento interculturale ed iniziative giovanili dai 13 ai 30 anni.

L'Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG) è un organismo pubblico, dotato di autonomia organizzative e finanziaria, vigilato dal Governo Italiano e dalla Commissione Europea.
E' stata istituita dal Parlamento Italiano per dare attuazione alla
Decisione 1719/2006/CE (versione inglese) del Parlamento Europeo e del Consiglio che istituisce il programma Gioventù in Azione per il periodo 2007-2013.

L'ANG persegue gli obiettivi fissati con gli articoli 2 e 3 della Decisione ed amministra, in Italia, il programma comunitario Gioventù in Azione.

Così lo Statuto definisce la missione dell'ANG:

  • l'ANG promuove la cittadinanza attiva dei giovani, in particolare, la loro cittadinanza europea;

  • sviluppa la solidarietà e promuove la tolleranza fra i giovani per rafforzare la coesione sociale;

  • favorisce la conoscenza, la comprensione e l'integrazione culturale tra i giovani di Paesi diversi;

  • contribuisce allo sviluppo della qualità dei sistemi di sostegno alle attività dei giovani ed allo sviluppo della capacità delle organizzazioni della società civile nel settore della gioventù;

  • favorisce la cooperazione nel settore della gioventù a livello locale, nazionale ed europeo.

  • L'ANG esercita questa missione amministrando i fondi assegnati all'Italia dal programma comunitario Gioventù in Azione e sviluppando proprie iniziative in collaborazione con altre istituzioni, associazioni e imprese.

L'ANG lavora per essere:

  • un interlocutore aperto, serio e credibile nei confronti dei giovani e del mondo associativo impegnato nel settore della gioventù;

  • la principale interfaccia istituzionale, nelle materie di propria competenza, nelle relazioni con l'Unione Europea, le analoghe istituzioni degli altri Stati membri, altre organizzazioni internazionali quali ad esempio le Agenzie delle Nazioni Unite;

  • un attore che promuove, stimola, facilita il dialogo tra il mondo giovanile, quello istituzionale e quello delle rappresentanze sociali;

  • un motore di integrazione che opera per mettere in relazione soggetti istituzionali, sociali e d'impresa per aumentare l'offerta di opportunità ai giovani e l'efficacia delle azioni adottate singolarmente da ciascun soggetto.



(14 settembre 2010)