Home » Attualità
stampa
 
 

TAKE 1# MOTOR BIKE EXPO 2017:

EDIZIONE A TUTTO GAS, SUPERATE 150MILA PRESENZE IN TRE GIORNI

 (ph credit, Verona Fiere - Ennevi)

 

Chiusa la 9¬ edizione alla Fiera di Verona. La prossima in programma dal 19 al 21 gennaio 2018
Chiusa la 9¬ edizione alla Fiera di Verona. La prossima in programma dal 19 al 21 gennaio 2018
La manifestazione si conferma il più importante appuntamento in Europa dedicato al mondo dei motociclisti: sette padiglioni con quasi 700 aziende espositrici (di cui il 26% estere) e oltre 21mila metri quadrati di aree esterne per show e test drive. In Fiera a Verona parata di vip: tra i tanti Terence Hill, Renato Pozzetto, Piero Pelù, Dj Ringo e Vittorio Sgarbi.

Motor Bike Expo 2017: la nona edizione alla Fiera di Verona chiude oggi dopo tre giorni di manifestazione superando i 150mila visitatori. Il salone si conferma così il più importante appuntamento di livello europeo dedicato ai motociclisti, in particolare gli appassionati del mondo custom, arrivati in fiera anche da Stati Uniti e Emirati Arabi.

Una passione, quella per la moto che ha attirato a Motor Bike Expo anche molti personaggi famosi, tra cui gli attori Terence Hill e Renato Pozzetto, il cantante Piero Pelù, Dj Ringo, il critico d'arte Vittorio Sgarbi e il campione di bike trial Vittorio Brumotti. 

Ad accoglierli sette padiglioni con quasi 700 espositori, di cui il 26% esteri, con i migliori laboratori e officine di personalizzazione, i marchi di abbigliamento, accessori e componentistica e le grandi case produttrici come Aprilia, BMW, Ducati, Harley-Davidson, Honda, Husqvarna, Indian, Kawasaki, Mondial, Moto Guzzi, Moto Morini, Royal Enfield, Scrambler Ducati, Suzuki, Triumph, Victory, Yamaha.

«L'edizione di quest'anno, in particolare - commenta Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere -, ha visto proprio le più importanti case costruttrici sposare in pieno il progetto di Motor Bike Expo. Da parte dei grandi marchi si è notata ancora più attenzione e cura, dai particolari degli stand e della promozione, alla quantità e qualità di anteprime assolute in mostra tra i modelli esposti. La manifestazione si consolida così il migliore strumento per interpretare l'evoluzione del mercato e delle tendenze del segmento custom e delle due ruote in generale».

«Motor Bike Expo cresce nei numeri ma anche nella qualità e si conferma punto d'incontro di alto livello per gli appassionati che scelgono la fiera - dichiara Paola Somma, co-organizzatrice dell'evento insieme a Francesco Agnoletto -. Grande gratificazione deriva dalla soddisfazione degli espositori, con molti che hanno già riconfermato la presenza alla prossima edizione. Le aziende hanno potuto infatti lavorare, costruire contatti e relazioni con un grande pubblico internazionale e fare business, evidenziando il proprio ruolo nel mondo del motociclismo. In questi tre giorni siamo inoltre riusciti ad accendere i riflettori sul settore delle due ruote, valorizzando un comparto che esprime passione e capacità imprenditoriale».

Motor Bike Expo (www.motorbikeexpo.it) è ormai un evento sempre più trasversale e completo anche grazie a 21mila metri quadrati all'esterno per esibizioni, spettacoli, corsi di guida e test-drive, un'area riservata al moto-turismo in collaborazione con la Regione Veneto e l'attenzione per il panorama sportivo con le premiazioni dei campionati di motociclismo e gli incontri con i piloti.

 La prossima edizione di Motor Bike Expo è in programma alla Fiera di Verona dal 19 al 21 gennaio 2018.

 

 TAKE 2# VITTORIO SGARBI A MOTOR BIKE EXPO: «MOTO CUSTOM COME OPERE D'ARTE»

 

Il critico d'arte presente oggi al salone internazionale del motociclista di Verona come presidente di giuria del premio organizzato dalla rivista Motociclismo. Vincitrice "Best in show Eleganza" la custom "Essenza", su base Scrambler Ducati, personalizzata da South Garage Milano.   

 

 «La carrozzeria di una moto è struttura estetica, un'opera d'arte della mano dell'uomo. Perché, in fondo, chi la elabora è un artista che trasforma un modello specifico secondo la propria visione e creatività. Alcuni esemplari personalizzati parlano del proprio committente come i ritratti di un tempo». Parola del critico d'arte Vittorio Sgarbi, presente oggi alla Fiera di Verona nella giornata conclusiva di Motor Bike Expo 2017, il salone internazionale di riferimento per il mondo dei motociclisti (www.motorbikeexpo.it). Sgarbi, «motociclista da turismo mancato» come si è definito, ha partecipato come presidente di giuria del "Premio Eleganza", organizzato dalla rivista Motociclismo. A scegliere con lui le più belle moto custom esposte in fiera, due esperti del settore come Nori Harada, vicepresidente del marchio Zagato, e il designer Rodolfo Frascoli.

Vincitrice assoluta "Best in show Eleganza" la moto "Essenza", su base Scrambler Ducati e personalizzata da South Garage Milano.  Premiate anche la Suzuki DR "Dirt" di Italian Dream Motor Cycle (categoria "Gravel"); la Harley Davidson "Big Kahuna" di PDF (categoria "Cruiser") e la BMW "Supernatural" di Radical Chopper (categoria "Wind").    

«La motocicletta nasce donna perché ha una componente molto femminile nelle sue linee e poi, come la donna, è mobile. Vedere una parata di moto è come ammirare una sfilata di miss: il quoziente di bellezza è determinante per il successo» ha commentato Sgarbi.

 

(24 gennaio 2017)