Home » Cinema » Sinossi
stampa
 
 
A cura di Roberto Tirapelle
"Caos Calmo," di Nanni Moretti

La vita di Pietro Paladini viene sconvolta dalla morte improvvisa della moglie Lara. Ad aggiungere sgomento al dolore per la scomparsa della donna amata è anche il fatto che al momento della tragedia Pietro stava salvando la vita di una sconosciuta e lui non sa come spiegarlo alla figlia Claudia, di soli dieci anni. Tuttavia, un'insolita calma lo porta ad osservare il mondo dal finestrino della sua auto, dove si rifugia, giorno dopo giorno, ad attendere sua figlia all'uscita di scuola. In questo suo stato di 'caos calmo', in conflitto tra pacatezza (solo apparente) e tormento interiore, Pietro inizia a rendersi conto che chi gli sta accanto, invece di dargli consolazione, riversa su di lui angosce e problemi. Nonostante, l'elemento perturbante sia, alla fine, disposto a guidarli e ispirarli verso la salvezza finale per tutti, lui compreso. In concorso al Festival di Berlino, "Caos calmo" (dall'omonimo famoso romanzo di Sandro Veronesi) è un'opera attualissima, che fa meditare sul senso dell'esistenza e della morte. Grazie all'ottimo cast e, soprattutto, al grande Nanni Moretti (co-curatore dello script), perfetto interprete di sentimenti feroci e delicati, ora alla seconda prova d'attore (12 anni dopo "La Seconda volta").  

Regia: Antonello Grimaldi. Con N. Moretti, R. Polanski, K. Smutniak, V. Golino, S. Orlando, I. Ferrari, A. Gassman.

Italia 2008. Distribuzione: 01. Durata: 152'

(03 aprile 2008)