Orizzonti Teatrali spegne la terza candelina

Aperte le iscrizioni ai corsi di teatro a Legnago per bambini, giovani e adulti
Orizzonti teatrali – Cantiere delle Arti, l’associazione culturale che ha come obiettivo l’arricchire la proposta teatrale presente nel territorio, inaugura il terzo anno di attività. Il progetto, nato grazie alla volontà dell’Assessore alla Cultura di Legnago, Silvia Baraldi, ed un gruppo di giovani proveniente da diversi esperienze, è piaciuto a Fondazione Cattolica Assicurazioni, che ha sostenuto Orizzonti Teatrali nella fase iniziale, perché crede in una possibilità di cambiamento. Crede nell’impresa culturale, che sta emergendo in Italia e in tutta Europa. In quella “cultura 3.0” che “accade soprattutto dove vive e lavora la gente. Creazione collettiva. Non pubblico, ma gente che partecipa a quello che accade in prima persona.
Per i nuovi soci e gli ormai affezionati corsisti, l’associazione ha organizzato una festa-aperitivo prevista per sabato 22 settembre alle ore 18.00 presso la sede dell’associazione nella galleria di Cassa Padana, in via Marsala 30 a Legnago. Durante la serata si potranno prendere informazioni sui corsi in partenza, sulle attività previste durante l’anno 2018/2019 come seminari e workshop, conoscere i soci e gli insegnati il tutto accompagnato da un ricco aperitivo e dalla musica di Leonardo Maria Frattini, ospite speciale della serata.
A ottobre ripartiranno perciò i corsi di teatro a Legnago dove saranno coinvolti insegnanti professionisti, anche di fama nazionale, perché la qualità è un aspetto importante. “Le nostre sono proposte aperte a tutti e a tutte le età, dai 5 ai 99 anni”, dichiarano i soci fondatori. “Non è questione di essere portati o meno alla recitazione. Si tratta piuttosto di mettersi in gioco, prendere coscienza di sé e del proprio corpo. In questo il teatro è senza dubbio una scuola”. Nella prima settimana di ottobre sarà dunque possibile fare una lezione di prova nella palestrina del Salus, a partire da mercoledì 3 ottobre con i bambini, divisi in due gruppi: i più piccoli dai 5 agli 8 anni potranno provare alle 16.30, quelli di età compresa tra i 9 e 12 anni alle 18.00. Il giorno successivo sarà la volta dei giovani, dai 13 ai 18 anni, alle 17.30, e degli adulti la sera alle 20.30. Da quest’anno inoltre, viste le numerose richieste, verrà organizzato un corso per bambini anche a Villa Bartolomea.
Orizzonti teatrali offre inoltre una rassegna teatrale che vada a completare quella già presente localmente. Tutto per creare consapevolezza, curiosità e attenzione, fondamentale alla ricostituzione di una cultura che si innesta come necessità nel tessuto sociale. Il rischio, altrimenti, è di credere che ci sia un solo tipo di recitazione e di performance. Oggi, invece, il panorama è ricchissimo e vale la pena poterlo conoscere. A completare questo obiettivo, prendere cioè consapevolezza di quello che si guarda a teatro è nata l’iniziativa in collaborazione con HappyWays, già partita l’anno scorso, di “EquipaggiOTeatro”: un carpooling per condividere il viaggio e lo spettacolo teatrale in altri luoghi e città, per gli appassionati e per chiunque volesse approfondire la conoscenza del teatro contemporaneo. “Nel tempo ci piacerebbe che i giovani locali seguissero la strada del teatro e magari un giorno fossero loro gli insegnanti dei nostri corsi”.
Per avere tutte le informazioni è possibile scrivere a info@orizzontiteatrali.com o seguire la pagina Facebook @orizzontiteatrali

Jessica Poltronieri

Advertisment ad adsense adlogger