San Francesco di Paola a Verona. Storia e contesto di un convento diventato sede universitaria

a cura di Daniela Brunelli e Tiziana Franco

Un volume dedicato allo studio della chiesa di San Francesco di Paola, oggi sede della biblioteca Frinzi, e del convento dei Frati Minimi ad essa collegato, che con il suo chiostro rappresenta un riferimento importante per il polo umanistico dell’ateneo. Edito da Cierre edizioni, il libro è stato presentato lunedì 23 settembre alle 17.45 nella biblioteca Arturo Frinzi, via san Francesco, 20. All’incontro sono intervenuti Francesca Rossi, direttrice dei Musei Civici di Verona, e Andrea Longhi, docente di Storia dell’architettura al Politecnico di Torino.

Si tratta del primo studio monografico sulla chiesa e sul convento dei Minimi di San Francesco di Paola a Verona, e del terzo volume dedicato agli edifici storici dell’ateneo scaligero, dopo quelli pubblicati su Palazzo Giuliari e sulla Provianda di Santa Marta. 

Grazie al contributo di vari autori, il volume ricostruisce la storia del convento, strettamente intrecciata a quella della città; ne segue le vicende, dalla fondazione di fine Cinquecento alla trasformazione in caserma, dalle distruzioni legate alla seconda guerra mondiale alla ristrutturazione, fino alla destinazione all’ateneo veronese. 

Lo scopo è quello di offrire piena conoscenza del luogo a coloro che lo frequentano come sede universitaria per invitarli a leggere in profondità gli spazi della quotidianità. 

Advertisment ad adsense adlogger