Hellas al tappeto, ma l’Europa c’è

Finisce 0-2 la partita al Bentegodi contro il Napoli. Milik e Lozano puniscono l’Hellas, ma il faro Europa non si spegne

Di: Simone Massenz

LEGGI ANCHE: Un sinistro nel cuore

La vittoria in Coppa Italia lancia il Napoli di Rino Gattuso, che riparte alla grande anche in campionato. I partenopei passano al Bentegodi con un secco 2-0 grazie alle reti di Milik e Lozano. A dispetto del risultato, ancora una volta l’Hellas esce a testa alta da uno scontro difficile. Gli uomini di Juric scivolano così all’ottavo posto in classifica, alle spalle del Milan.

Hellas Verona 0-2 Napoli

Inizia bene la partita per il Napoli, che già al 18′ scalda i guanti di Silvestri con la rasioiata di Zielinski. Quattro minuti più tardi è Verre a fallire clamorosamente l’1-0: con Ospina ormai fuori causa, il trequartista scaligero manda alto da posizione ravvicinata. Quindi, tocca a Di Carmine, che al 29′ si vede respingere un tiro dall’estremo difensore partenopeo. Benché in difficoltà, gli ospiti riescono a portarsi in vantaggio al 38′, quando Milik svetta su calcio d’angolo e trafigge Silvestri.

Nella seconda metà di gara, l’Hellas conquista il pareggio al 61′. Faraoni insacca senza problemi, ma la rete viene invalidata a causa del tocco con il braccio dell’assist-men Zaccagni. Il Napoli respira, stringe i denti e chiude definitivamente i giochi al 90′ con Lozano, che segna nuovamente sugli sviluppi di un corner.

La sconfitta contro il Napoli brucia, ma l’Europa rimane un obiettivo raggiungibile. Ancora una volta l’Hellas dimostra caparbietà e grinta contro un avversario temibile, il che addolcisce, seppur poco, il sapore amaro di una sconfitta tutt’altro che emblematica.

VIDEO: Hellas Verona 0-2 Napoli. Gol e highlights

Advertisment ad adsense adlogger