“Il Cuore italiano della Musica” apre il Festival d’estate 2020

Cr. Ph. Marco Biondan

Il 25 luglio l’Arena riparte dall’Italia con “Il Cuore italiano della Musica”. Protagonista un cast tutto italiano, impreziosito dalle migliori voci della scena internazionale

Di: Simone Massenz

LEGGI ANCHE: Verona, dal 23 al 27 luglio il San Giò Verona Video Festival

Quattro direttori, 22 stelle dell’Opera, un maestro del violino e una madrina d’eccezione riaccendono i riflettori sul grande spettacolo nell’anfiteatro veronese. Il 25 luglio, Il Cuore italiano della Musica apre il Festival d’estate 2020 con un cast interamente italiano, impreziosito dalle migliori voci della scena internazionale. Forte e sentita la dedica a medici, infermieri e operatori sanitari della penisola. Su iniziativa di Federico Sboarina, i Sindaci delle città italiane sono invitati a unirsi al grande abbraccio simbolico dell’Arena verso tutto il Paese.

Un cast davvero irripetibile schiera 22 voci d’eccellenza dirette da 4 prestigiose bacchette. I maestri Marco Armiliato, Andrea Battistoni, Francesco Ivan Ciampa e Riccardo Frizza guidano una staffetta che porta le migliori stelle italiane dell’Opera a esibirsi nelle più intense arie di Verdi, Rossini, Leoncavallo, Giordano, Cilea, Puccini, Donizetti e Mozart. Una cavalcata antologica, dunque, dall’impatto popolare notevole. Tutti grandi artisti i protagonisti della serata inaugurale, peraltro introdotti dalla madrina d’eccezione Katia Ricciarelli; veri portabandiera di quattro generazioni della vocalità e della scuola italiana, per la prima volta insieme in un evento eccezionale, unico e irripetibile.

Il Sindato Federico Sboarina

Il Sindaco di Verona Federico Sboarina estende l’invito a tutti i Sindaci di capoluogo del Paese. Egli ritiene infatti che arte e cultura, in quanto voce importante nel bilancio economico della penisola, debbano portare nel mondo il messaggio positivo e incoraggiante di una nazione che reagisce alle avversità.

“Quella di quest’anno non è una Prima come tutte le altre” sottolinea Sboarina. “Stiamo per vivere un evento che va oltre la musica, lo spettacolo e il Festival. È il risultato tangibile che dimostra la capacità di Fondazione Arena di innovarsi e adattarsi alle nuove situazioni. Al management avevo chiesto coraggio e una nuova visione per affrontare […] le difficoltà generate dall’emergenza sanitaria; ne è scaturito un cartellone culturale e artistico di alto livello e una serata inaugurale speciale, dedicata a tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari veronesi che hanno affrontato con coraggio e determinazione la pandemia. Un’ulteriore dimostrazione di quell’incredibile Dna di solidarietà che, da sempre, rende speciale Verona e i suoi cittadini”.

Una dedica speciale

Cr. ph. Ennevifoto

E proprio a tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari del Paese è dedicato Il Cuore italiano della Musica. Fondazione Arena ha istituito una tariffa speciale valida per ogni serata del Festival 2020. Due biglietti per una serata a scelta nei settori 3°, 4°, 5° e 6° sono riservati al prezzo simbolico di € 10 per loro e per i lavoratori di ospedali e case di riposo RSA, per i farmacisti e gli psicologi ospedalieri, per gli addetti al trasporto infermi e gli operatori assistenza domiciliare, per operatori associazioni assistenza senza fissa dimora e operatori comunità di riabilitazione. Basterà esibire o inviare alla Biglietteria una copia del proprio badge aziendale o del tesserino dell’ordine.

“Arte e vita vanno di pari passo” prosegue Cecilia Gasdia, Sovrintendente e Direttore Artistico di Fondazione Arena. “Sarebbe impensabile ripartire senza avere davanti agli occhi lo sforzo di chi ha lavorato mesi per tutelare la nostra salute […]. Con questa serata inaugurale vogliamo che l’Arena sia un faro acceso sulle speranze, i punti di forza e i valori culturali e artistici del nostro Paese sia in Italia […] sia all’estero”.

Una rinascita dell’Italia e dell’Opera

Alle 21:30 di sabato 25 luglio, l’abbassarsi delle luci nell’anfiteatro e il primo applauso daranno il via alla prima di undici serate complessive. Programmi e cast saranno destinati a un pubblico più ampio possibile per la ricchezza e l’originalità di scelte coraggiose e inedite nella storia dell’Arena di Verona. Sarà così coronato il lavoro e la speranza dei lavoratori, del pubblico e di tutti gli occhi puntati sull’Arena, in un momento altamente intenso e simbolico per una rinascita dell’Italia e dell’Opera.

Per scaricare il manifesto ufficiale, clicca qui

Inoltre, per i prezzi, le riduzioni e ulteriori informazioni sul Festival d’estate 2020, clicca qui

Advertisment ad adsense adlogger