Hellas e Chievo: la chiusura di un rocambolesco 2020

L’Hellas cade a Genova, lo Spezia rimonta il Chievo: si conclude così la rocambolesca stagione calcistica 2019-2020

Di: Simone Massenz

LEGGI ANCHE: Hellas: Spal affondata 3-0. Il saluto di Pazzini

L’Hellas Verona cade per 3 reti a 0 a Genova, il Chievo subisce la rimonta dello Spezia: si chiude così un 2020 alquanto rocambolesco per il mondo del calcio – e non solo. Da incorniciare la stagione degli scaligeri dell’ormai ex Juric, che conquistano il nono posto in classifica a pari merito con Fiorentina e Parma. Il Chievo, nonostante le iniziali difficoltà, sfiora per un soffio la finale playoff di Serie B e la tanto sognata promozione nella massima categoria.

Genoa 3-0 Hellas Verona

Il Genoa raggiunge la salvezza all’ultimo, trionfando per 3-0 sui gialloblù di Juric. La doppietta di Sanabria casca a pennello: il primo gol, un colpo di testa al 13′, apre le porte a una gara totalmente in discesa. L’Hellas soffre in retroguardia e l’assist di Pandev libera ancora Sanabria, che raddoppia. Prima dell’intervallo, l’undici di Nicola cala il tris con Romero, capolavoro che sigilla la permanenza dei rossoblù nella massima serie italiana. Nel secondo tempo regna il nervosismo: espulsi Romero, Amrabat e Cassata.

Il Genoa chiude quindi la stagione a quota 39 punti, staccando e di fatto condannando il Lecce. Gli scaligeri, come detto, si fermano a 49, in nona posizione a pari merito con Fiorentina e Parma (undicesima, se si considerano scontri diretti e differenza reti).

Spezia 3-1 Chievo Verona

Lo Spezia regala ai propri tifosi la finale playoff di Serie B, rimontando per 3-1 il 2-0 inferto dal Chievo nella gara d’andata. Con grinta e cuore, l’undici di Italiano sogna la promozione grazie alle reti di Galabinov, Maggiore e Nzola. Una promozione peraltro mancata nel 2015, quando venne fermato in semifinale dal Trapani. E ora, a cinque anni di distanza, lo Spezia intende scacciare i fantasmi del passato.

Un Chievo fuori fase saluta invece definitivamente l’approdo in Serie A, che dovrà rimandare – si spera – all’anno prossimo. L’inizio non facile dei veronesi ha comunque condotto a un risultato inaspettato: il sesto posto in classifica, alle spalle di Benevento, Crotone, Spezia, Pordenone e Cittadella. Dal canto nostro, l’augurio non può che essere uno: quello di rivedere il prima possibile un nuovo derby di Serie A tra le due principali squadre della bella Verona.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger