GMA, “Dall’incertezza alla fiducia: l’insegnamento africano”

Il Meeting di GMA, come atteso, è stato un momento di incontro carico di gioia e di voglia di rivedersi e fare comunità

LEGGI ANCHE: Tra sabato 12 e domenica 13 settembre il Meeting di GMA a Montagnana

Il Meeting di GMA, come atteso, è stato un momento di incontro carico di gioia e di voglia di rivedersi e fare comunità.

Cosa ci resterà di questo periodo ricco di incertezze che abbiamo vissuto? E quanto possiamo imparare da chi vive la quotidianità nella fragilità? Si possono trasformare le incertezze in fiducia e capacità di adattamento… tante storie africane ce lo insegnano.

È questa l’idea da cui è nato il Meeting di GMA. La preziosa presenza di Mohamed Ba ha arricchito le due giornate di solidarietà con l’esperienza africana, l’insegnamento dei saggi delle comunità africane. Umanità è tutto ciò che sta sotto lo stesso cielo, è accogliere l’altro nella sua diversità.

I grandi maestri di tutte le religioni hanno tracciato la strada di relazioni pacifiche. Hanno insegnato alle persone a essere, non ad avere. Se impariamo a rovesciare la prospettiva dei nostri punti di vista, possiamo imparare a godere del bello che c’è nell’altro e nella diversità.

Padre Vitali ha portato l’esperienza di una vita al fianco delle comunità dell’Etiopia e dell’Eritrea, in ascolto della saggezza degli anziani e con lo sguardo volto alla forza dei bambini, alle loro famiglie e comunità. I valori e la missione di GMA sono appunto dedicati a loro e alle loro comunità, la rete che li supporta e li sostiene.

L’evento classico è stato frazionato in più momenti, semplici ma carichi di messaggi, presso la sede di GMA in duomo di Montagnana. Il tutto per facilitare la più ampia partecipazione, senza creare assembramenti. Al contempo, la divulgazione online dell’evento ha permesso di raggiungere le persone più lontane. E proprio da lontano sono arrivati i saluti di Luis Badilla Morales, che per la prima volta, non ha potuto partecipare all’evento. Le sue parole hanno richiamato il vaccino all’indifferenza, sottolineando come gli uomini siano l’antidoto alla pandemia. Dall’incertezza alla fiducia, l’augurio di superare le paure e di impegnarsi nei valori in cui si crede.

Per rivedere il monologo di Mohamed Ba, clicca qui

Per rivedere la Santa Messa, clicca qui

Advertisment ad adsense adlogger