La Fondazione Arena non si ferma e lancia una “webtv”

La Fondazione Arena prosegue la sua attività in forma alternativa, rendendo disponibile il nono appuntamento della Stagione Sinfonica sulle piattaforme Facebook e YouTube

Di: Arianna Mantoan

LEGGI ANCHE: I tre eventi di Fondazione Arena: “La stagione autunnale riparta da tre piazze”

L’attività della Fondazione Arena non si ferma, trovando anzi una via alternativa per tutelare il mondo dell’arte, degli artisti, e degli spettatori. Successivamente all’emanazione del nuovo DPCM per la gestione e il contenimento da COVID-19, che prevede la sospensione degli spettacoli teatrali, la Fondazione si è messa in gioco per trovare una soluzione che non impedisca alle persone di godere dei concerti in programma le prossime settimane.

Per fare ciò, la Fondazione ha quindi preso in considerazione le piattaforme di Facebook e YouTube. Il nono appuntamento della Stagione Sinfonica sarà infatti disponibile gratuitamente sui due social da venerdì 30 ottobre alle ore 20, oltre che sulla nuova webtv della Fondazione, a questo link.

La modalità streaming sarà valida per tutti i concerti in programma fino al 24 novembre. Questo gesto è stato fortemente voluto dal Sovrintendente e Direttore Artistico Cecilia Gasdia, oltre che dalla Direzione del Teatro. L’obiettivo è duplice: mantenere l’attenzione puntata sul Filarmonico e permettere agli artisti teatrali di continuare il proprio lavoro.

Le dichiarazioni del Sindaco

“E’ un segnale importante che vogliamo dare in difesa della stagione invernale, che era appena ripartita in tutta sicurezza e proseguirà anche se con altre modalità. Lo dobbiamo al pubblico” dichiara il Sindaco Federico Sboarina, presidente della Fondazione. “È un momento buio, ma continueremo a rischiararlo con la musica. Ecco perché, nell’arco di poche ore dall’ultimo decreto, ci siamo messi al lavoro per garantire una proposta alternativa. La tecnologia ci supporterà per il prossimo mese e tutti, gratuitamente, potranno godere di grandi concerti”.

Gli spettatori in possesso di abbonamenti e/o biglietti per i concerti cancellati avranno diritto ad un voucher, come già accaduto in precedenza. I voucher potranno essere richiesti in biglietteria, oppure seguendo la procedura online, che rimarrà attiva per 30 giorni. I voucher hanno una validità di 18 mesi dal momento dell’emissione. In alternativa, per chi lo desidera, si potrà donare il valore del proprio biglietto o del proprio abbonamento aderendo alla campagna #iorinuncioalrimborso.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger