“Music delivery”: quando la musica è a domicilio

Fondazione Discanto lancia l’iniziativa “Music delivery”: i video dei concerti più applauditi a Mozzecane (VR) potranno essere scaricati dalla pagina Facebook, dal canale YouTube e dal sito della Fondazione stessa

Di: Arianna Mantoan

LEGGI ANCHE: I tre eventi di Fondazione Arena: “La stagione autunnale riparta da tre piazze”

Il nuovo lockdown blocca gli spettacoli dal vivo, ma non la possibilità di assistere ai concerti da casa, seduti in prima fila nel proprio salotto. Dopo il grande successo del “Talent Music Summer Festival”, promosso con il patrocinio del Comune di Mozzecane e della provincia di Verona, la Fondazione Discanto lancia l’iniziativa “Music delivery”. Essa consiste nella possibilità di scaricare gratuitamente dal web tramite i canali della Fondazione i video dei concerti più belli tenutisi a Villa Vecelli Cavriani.

I video non saranno una semplice riproduzione dei concerti. Infatti, in essi troverà spazio un editing originale che fornirà informazioni sul compositore e sul brano eseguito. Ad oggi, sono già scaricabili i primi due filmati: uno è il “Concerto per pianoforte e orchestra in do minore, opera 37, numero 3” di Ludwig van Beethoven, eseguito da Mirjam Hinrichs, accompagnata dalla Master Orchestra. Il secondo è il “Concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore, opera 58, numero 4” sempre del compositore tedesco, eseguito da Hyejin Kim.

I due concerti successivi saranno resi disponibili mercoledì 11 novembre e venerdì 13 novembre. Il concerto dell’11 novembre sarà il “Concerto per pianoforte numero 20 in re minore, K 466” di Wolfgang Amadeus Mozart, eseguito da Stefano Andreatta. Venerdì 13 novembre toccherà al “Concerto per pianoforte e orchestra, opera 11, numero 1” di Fryderyk Chopin, eseguito da Michelle Candotti. Si attendono con trepidazione le altre date, ancora da definire.

Le parole del creatore di “Music delivery”

“L’iniziativa Music delivery nasce dalla volontà di condividere con il nostro pubblico un’entusiasmante stagione di spettacoli che ha visto sul palco oltre cento musicisti di alto livello. Un’opportunità di rivivere emozioni e musica sia per chi c’era che per chi non c’era, che potrà riempire il vuoto artistico durante l’inverno dato che, con i nuovi Dpcm, non potremo proporre eventi in presenza.

Tutto questo sarà possibile grazie all’archivio che stiamo creando con il materiale audiovisivo realizzato durante concerti e altre attività associative. In questo caso abbiamo voluto andare oltre, creando un prodotto dinamico che, oltre al concerto, fosse arricchito anche da notizie. […] La visione sarà gratuita” afferma Andrea Turrina, presidente di Fondazione Discanto.

Advertisment ad adsense adlogger