Endless: la street art celebra Cortina

Cr. ph. Artribune

Endless realizza un murale su una delle cabine di E-Distribuzione, un omaggio alla Perla delle Dolomiti in occasione dei Mondiali 2021

Di: Sofiasole Scotti

LEGGI ANCHE: Cinque donne artiste che hanno abbattuto i pregiudizi

L’artista londinese Endless ha trasformato una cabina elettrica degli impianti del gruppo Enel Distribuzione in un opera d’arte muraria, a pochi passi dal centro di Cortina d’Ampezzo.

Powder to the People è l’opera muraria – la terza – che completa il progetto Cabine d’autore di E-Distribuzione avviato per rendere omaggio ai Mondiali di Sci 2021, conclusi il 21 febbraio scorso. Un’iniziativa interamente patrocinata dal Comune di Cortina, insieme a Fondazione 2021. Nell’ambito del progetto, si è inoltre deciso di coinvolgere anche le scuole superiori dell’Istituto Omnicomprensivo Val Boite.

Cortina, Paese delle Meraviglie

Cr. ph. Gigarte

Gli studenti, con il coordinamento di Sonia Solagna, Professoressa di arti grafiche e pittoriche del liceo artistico di Cortina, hanno realizzato i bozzetti per due cabine elettriche, poi dipinte dall’artista Manuel Giacometti.

Cr. ph. Il Notiziario di Cortina

Il tema dei murales è “Cortina, Paese delle Meraviglie”, una rilettura delle immagini di Alice nel Paese delle Meraviglie. Le cabine raffigurano rispettivamente il personaggio del Cappellaio Matto, dal cui cappello escono simboli che richiamano la passione per la montagna, e una rinnovata Alice, che indossa scarponi da sci.

Powder to the People: l’opera di Endless

Il lavoro di Endless, Powder to the People, messo in atto per mitigare l’impatto visivo delle cabine sul paesaggio, termina il progetto dedicato all’evento sciistico. L’opera è stata creata utilizzando vernici spray e stencil disegnati e ritagliati dall’artista, tecniche fedeli al mondo della street art.

“È stato un privilegio aver ricevuto la richiesta di creare questo murale in celebrazione dei Campionati Mondiali di Sci 2021”.

– Endless

L’opera, a detta dell’artista, si ispira al prestigioso passato sciistico che ha visto protagonista la località ampezzana. Egli ha infatti scelto di ricreare un’iconica copertina della celebre rivista “Vogue”, proponendo l’immagine di una sciatrice atta a conferire un tocco retrò all’opera. Il logo di Endless si ripete sulla giacca da sci della donna, un dettaglio artistico che dà vita a un gioco ipnotico e allude ai grandi marchi della moda internazionale.

A ultimare il lavoro sono i titoli ironici legati all’evento sciistico, che Endless realizza come fossero ritagli di giornale. Con toni divertenti, vengono inseriti nell’opera muraria riferimenti al campione locale Khristian Ghedina e alla moda. Ne è un esempio il titolo Fashion goes downhill.

La cabina commissionata allo street-artist rende omaggio alla sinergia degli enti del territorio messa in moto per realizzare i Mondiali di Sci 2021. Allo stesso tempo, si propone di accompagnare turisti e abitanti della conca ampezzana verso le Olimpiadi invernali del 2026.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger