GIORNALmente – 2 maggio: Alessandro D’Avenia

Alessandro D'AveniaCr. ph. Avvenire

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 2 maggio 1977 nasce a Palermo lo scrittore e insegnante Alessandro D’Avenia

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 1 maggio: Festa dei lavoratori

Il 2 maggio 1977 nasce a Palermo lo scrittore e insegnante Alessandro D’Avenia. Frequenta il Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Palermo, spostandosi poi a Roma per frequentare la facoltà di Lettere Classiche all’Università La Sapienza. Consegue un dottorato di ricerca all’Università degli studi di Siena con una tesi intitolata Le signore della memoria e dell’oblio: storie di Muse e di Sirene nell’epica arcaica. In seguito, dopo l’abilitazione per l’insegnamento di latino, greco e lettere, frequenta un Master in Scrittura per la fiction e cinema presso l’Università Cattolica di Milano.

La sua formazione umanistica lo rende molto sensibile a numerosi temi. Decide quindi di dedicarsi all’insegnamento, partendo dalle scuole medie e ritrovandosi, ancora oggi, al Collegio San Carlo di Milano. In questo periodo sviluppa altri interessi oltre alla docenza; più precisamente, si avvicina alla scrittura di romanzi. Nel 2010 esce la sua prima opera, Bianca come il latte, rossa come il sangue, di successo internazionale. Il romanzo subisce una trasposizione cinematografica nel 2013, per cui D’Avenia scrive la sceneggiatura.

Nel 2011 esce Cose che nessuno sa, il suo secondo romanzo, e tre anni dopo pubblica il terzo: Ciò che inferno non è. Seguono L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita (diventato anche un’opera teatrale), Ogni storia è una storia d’amore e L’Appello, pubblicato nel 2020. Inoltre, D’Avenia collabora con alcuni giornali e, dal 2018, gestisce una rubrica sul “Corriere della Sera”. Lo scrittore è stato anche sceneggiatore di alcuni episodi di Life Bites – Pillole di vita, una serie tv Disney per ragazzi.

Advertisment ad adsense adlogger