GIORNALmente – 30 luglio: Gabriele Salvatores

Cr. ph. Matteo Chinellato, NurPhoto

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 30 luglio 1950 nasce a Napoli il regista Gabriele Salvatores

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 29 luglio: Marta Marzotto

Il 30 luglio 1950 nasce a Napoli il regista Gabriele Salvatores. Si trasferisce a Milano con la famiglia e frequenta il liceo classico Cesare Beccaria. Il suo primo approccio con la sua futura professione arriva col teatro: nel 1972 fonda il Teatro dell’elfo con Ferdinando Bruni.

Dà vita ad opere teatrali come Comedians nel 1985 nella quale compaiono personaggi destinati a diventare famosi come Claudio Bisio. Decide poi di dedicarsi al cinema: nascono i film Marrakech Express nel 1989 e Turné nel 1990. Ma è con Mediterraneo che vince il Premio Oscar come miglior film straniero, il David di Donatello come miglior film, per il montaggio e per il suono e anche un Nastro D’Argento per la regia.

Salvatores si è dedicato per diverso tempo alla fantascienza, molti dei suoi film sono di questo genere. Tuttavia, si è occupato anche di altro tipo di pellicole come il film Io non ho paura tratto dal romanzo di Niccolò Ammaniti, che gli vale il premio Luchino Visconti, oppure Educazione Siberiana tratto dal romanzo autobiografico di Nicolai Lilin. Salvatores, oltre ad essere regista è sceneggiatore e uno dei fondatori della casa di produzione cinematografica Colorado Film.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger