GIORNALmente – 2 agosto: Isabel Allende

Isabel AllendeCr. ph. Financial Times

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 2 agosto 1942 nasce a Lima, Perù, la scrittrice Isabel Allende

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 1 agosto: Herman Melville

Il 2 agosto 1942 nasce a Lima, Perù, la scrittrice Isabel Allende. I genitori divorziano quando Allende ha tre anni e dopo la separazione, il padre non si fa più vedere. La madre con i figli si sposta, dunque, a Santiago del Cile ospite dei nonni. Nonostante la situazione familiare, Allende e i suoi fratelli non vivono di stenti. La passione per la scrittura e la lettura nasce sin da bambina, grazie alla biblioteca del nonno e degli altri componenti della famiglia.

Sua madre sposa un diplomatico, così la futura scrittrice, ad un certo punto della sua vita inizia a viaggiare e a scoprire nuovi mondi. Al compimento dei 15 ritorna in Cile ed inizia a lavorare. Trova impiego presso il Dipartimento dell’informazione e a 19 anni si sposa. Si avvicina al giornalismo, dapprima televisivo poi su carta stampata, lavoro che svolge anche in Venezuela, luogo in cui si trasferisce durante la dittatura di Pinochet.

Questo è il periodo in cui Allende inizia a scrivere per dare sfogo alle proprie sofferenze e a ciò che sta vivendo. Tuttavia, il suo primo romanzo viene rifiutato da tutti gli editori poiché Allende non è ancora una scrittrice conosciuta e soprattutto è una donna. Nel 1982 La casa degli spiriti viene pubblicato a Barcellona grazie a Plaza y Janés. Inizia così la lunga carriera di scrittrice di Isabel Allende, le cui opere più importanti sono certamente il già citato La casa degli spiriti, Paula, La figlia della fortuna e il più recente L’amante giapponese.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger