Galleria Massella, la pittura e la scultura in mostra a Verona

Barbara Brunelli, Yulian Nechaev e Gianni Franceschini alla Galleria Massella e, in parte, presso la Cooperativa “Al Calmiere” di San Zeno

Di: Pierantonio Braggio

LEGGI ANCHE: Veronaland: grande Luna Park a Verona, in zona Stadio

Dopo il successo dell’esposizione “Luci” dei lavori di Cesare Papiccio, Galleria Massella, Verona,
propone: dal 4 settembre i Paesaggi, i Fiori e le Nature morte di Barbara Brunelli, temi, per ognuno
dei quali, Licia Massella ha redatto un testo critico ad hoc, che è parte di apposito
volumetto/catalogo di 30 pagine; dal 13 settembre al 18 d’ottobre, presso la Società Cooperativa
“Al Calmiere”, San Zeno, Verona, la “Antologica N°1” di Yulian Nechaev, in collaborazione con
Russkij Dom, Verona, a cura di Marina Kholodenova; dal 9 ottobre al 13 novembre, una mostra,
dedicata a “Respiro” di Gianni Franceschini, predisposta la Licia Massella, e con presentazione del
saggio, dal titolo “L’Arte è un bene primario”; una seconda “Antologica” di Yulian Nechaev,
curata da Licia Massella e visitabile, dal 20 novembre al 15 gennaio 2022… In tal modo, l’arte si fa
conoscere ed apprezzare, quale risultato dell’espressione personale dell’Autore, che – dobbiamo
giustamente ricordare – ha fotografato e realizzato il suo interiore sentire, su iniziativa di Licia
Massella, anche in eccezionali sculture in legno, su tronchi, abbattuti dal nubifragio del 23 agosto
2020, su Verona, tronchi e lavori, che sono stati esposti ed ammirati, a lungo, sul Bastione di San
Zeno, Verona, nei mesi di luglio-agosto 2021. Successo di pittura e di scultura, che sanno parlare,
raccontare e spiegare, con il loro convincente silenzio.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger