GIORNALmente – 3 ottobre: Sergej Esenin

EseninCr. ph. Il Manifesto

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 3 ottobre 1895 nasce a Konstantinovo, in Russia, il poeta Sergej Esenin

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 2 ottobre: Ivan Zaytsev

Il 3 ottobre 1895 nasce a Konstantinovo, in Russia, il poeta Sergej Esenin. Figlio unico di contadini, cresce con i nonni e ben presto si appassiona alla scrittura e alle poesie; infatti, a nove anni compone le sue prime poesie. Nei suoi testi traspaiono le sue origini contadine, tant’è che è il più importante poeta dei cosiddetti “poeti contadini“. Nel 1912 decide di andare a Mosca, qui lavora come correttore di bozze per una casa editrice.

Nel 1915 pubblica la sua prima raccolta di poesie dal titolo Radunica. In questo periodo diviene uno dei poeti più popolari, conosciuto anche per la sua bellezza e per il suo carattere. Si è, infatti, sposato per ben cinque volte. Sostiene la Rivoluzione d’Ottobre, ma presto si oppone ad essa. Nel 1918 fonda la casa editrice Compagnia lavorativa moscovita degli artisti della parola.

La sua ultima moglie è Sofia Andreevna Tolstaja, nipote di Tolstoj, la quale tenta in ogni modo di salvarlo da un destino a cui Esenin si stava condannando. Dopo un periodo in un ospedale psichiatrico, ritorna a casa nel periodo natalizio, ma continua a non stare bene. Si taglia un polso e scrive la sua ultima poesia con il suo stesso sangue. Esattamente il giorno dopo questo evento, il 27 dicembre 1925, all’età di 30 anni Esenin si suicida.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger