Oblivion Rhapsody al Teatro Salieri di Legnago

Oblivion Rhapsody al Salieri di Legnago per festeggiare dieci anni in palcoscenico. Un’inedita versione acustica della loro opera omnia

LEGGI ANCHE: Teatro Salieri, primo appuntamento del “Tutto esaudito”

Un nuovo spettacolo per festeggiare dieci anni in palcoscenico, davanti a un pubblico che li ha sempre
apprezzati: è Oblivion Rhapsody con cui gli Oblivion tornano a Legnago (Verona) martedì 23 novembre

2021 per portare la summa delle loro esibizioni più amate e anche imitate.

L’allestimento vede il quintetto – composto da Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni,
Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli – spaziare dalle famose parodie di classici della letteratura alla

dissacrazione della musica a colpi di risate.
La regia è di Giorgio Gallione.

In piena crisi di mezza età i cinque rigorosi cialtroni – così si autodefiniscono – sfidano se stessi con

un’inedita e sorprendente versione acustica della loro opera omnia.

Uno spettacolo che toglie tutti i paracadute per arrivare all’essenza dell’idiozia: cinque voci, una chitarra,
un cazzotto e miliardi di parole, suoni e note scomposti e ricomposti a prendere nuova vita.
Per la prima volta gli Oblivion saliranno sul palco nudi e crudi per distruggere e reinventare le loro hit, dopo

aver sconvolto senza pietà quelle degli altri.

Oblivion Rhapsody è un gigantesco bigino delle performance più amate e imitate che parte dalle famose
parodie dei classici della letteratura, passando per la dissacrazione della musica a colpi di risate, un viaggio
lisergico che ripercorre anni di raffinate e folli sperimentazioni, senza soluzione di continuità.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger