Quando YouTube incontra la divulgazione scientifica – Entropia per la Vita

Entropy for Life Logo

Il primo canale YouTube trattato dalla nostra nuova rubrica è Entropy for Life, creato nel 2018 da Giacomo Moro Mauretto

Di: Chiara Tomasella

LEGGI ANCHE: Alla scoperta di YouTube: cos’ha da offrire il secondo sito più cliccato al mondo

Qualsiasi cosa abbiate pensato dell’entropia dopo averla sentita raccontare nell’ultimo film di Christopher Nolan, dimenticatela. Per avere un’idea di che cosa sia nella realtà esterna a Tenet, prendete un biscotto: ed ecco che ve lo siete mangiato. Il vostro biscotto, prima di essere masticato e poi digerito, aveva un’entropia più bassa di quella che ha ora. In altre parole, si è trasformato, tramite vari passaggi, in glucosio e altre sostanze nutritive. Approssimativamente, l’entropia è definita come la misura relativa del disordine di un sistema; ciò vuol dire che un Oreo è più ordinato se non viene scomposto negli ingredienti che lo costituiscono.

Ma cos’ha a che fare tutto questo con la vita?

L’entropia, per legge fisica, non può diminuire (globalmente). Il nostro organismo, tuttavia, così come tutti gli altri organismi viventi, lavora per rimanere ordinato, andando controcorrente rispetto a quest’assunto. La parola chiave è però lavora: spende energia per mantenersi com’è, la stessa energia presa dal cibo che, come abbiamo visto con il simpatico esempio del biscotto, aumenta invece di molto la propria entropia. Il bilancio netto risulta, così, positivo.

Se consideriamo come campione il pianeta Terra, per quanto brulicante di vita, la sua variazione di entropia totale sarà positiva, proprio a causa dei processi che permettono alla vita di esistere. Da qui, il nome del canale YouTube di Giacomo Moro Mauretto, biologo evoluzionista laureato alla Scuola Galileiana di Padova e divulgatore scientifico attivo sul web, sia sulla nota piattaforma rossa che su Facebook e Instagram.

Il suo canale ha di recente compiuto due anni, festeggiando il compleanno lo scorso 15 ottobre. Il suo pubblico, anche ora che le sottoscrizioni sono oltre 82.000, è in costante crescita. Se gli si domanda quale sia il segreto del suo successo, risponde chiamando in causa la costanza nelle pubblicazioni, unita alla volontà di fare sempre di più e sempre meglio per portare avanti quello che ormai sta diventando un vero e proprio lavoro a tempo pieno.

Com’è possibile rendere la divulgazione sul web un’attività redditizia?

Grazie agli abbonamenti su Patreon, portale di crowdfunding che permette di avere accesso a contenuti esclusivi versando un contributo mensile, agli introiti ricevuti direttamente da YouTube e all’attività di divulgazione esterna al mondo digitale, è possibile rendere economicamente sostenibile il progetto. Il denaro, però, resta per Giacomo solo un mezzo per raggiungere più persone, per migliorare la qualità audio e video delle puntate registrate, per approfondire le tematiche trattate e riportarle sempre con accuratezza e precisione agli spettatori. Tutto sta nel trovare gli escamotages più efficaci per alleggerire i toni e provocare la curiosità con domande-trigger, affiancando film, consigli di lettura, questioni etiche e molto altro alla “semplice” didattica, con onestà intellettuale e soprattutto con tanta, tanta passione.

Giacomo racconta le peculiarità del nostro mondo in modo tranquillo e posato, stimolando il pubblico a porsi interrogativi anche inaspettati. Di recente ha inoltre avviato un’interessantissima rubrica di bionews, racchiusa in un format che ogni giovedì riepiloga al pubblico le più recenti novità scientifiche, dalla scoperta della fosfina nell’atmosfera di Venere all’episodio dove viene spiegata la tipologia di cura a cui è stato sottoposto il presidente Trump, dichiarato positivo al Covid-19 lo scorso 2 ottobre.

Per concludere, lascio qui di seguito alcuni link per iniziare ad esplorare Entropy for Life:

Dobbiamo stare attenti a NON Contagiare le Altre Scimmie!, sull’attenzione che è necessario porre al salto di specie che possono compiere i nostri virus;

Le Meduse all’Acquario di Genova: Ricerca Scientifica e Bioindicatori, se volete sapere come mai alcune meduse vivono a testa in giù;

Noi e i Neanderthal siamo la stessa Specie?, sul nostro essere geneticamente ibridi.

About the Author

Chiara Tomasella
Scrivo per passione da quando ho imparato a farlo, cercando di trasmetterla - Dopo essermi laureata in Lettere Moderne all'Università di Udine, ho concluso il percorso magistrale in Editoria e Giornalismo nella città di Verona. Collaboro come redattrice al blog "Cogito et Volo", curando la sezione di Racconti e Poesie.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger