Quando YouTube incontra la divulgazione scientifica – Zoosparkle

Zoosparkle Logo

Per il secondo appuntamento della nostra rubrica conosceremo Willy Guasti, creatore del canale a tema zoologico “Zoosparkle”

Di: Chiara Tomasella

LEGGI ANCHE: Quando YouTube incontra la divulgazione scientifica – Entropia per la Vita

Nato nel 2013 con lo scopo di sfatare falsi miti sugli animali e spiegare l’origine di alcune creature leggendarie (tra serpenti marini, unicorni, ciclopi, idre e grifoni non ci si fa mancare niente e c’è davvero di che meravigliarsi), il canale di Zoosparkle è via via diventato il più ricco portale di zoologia e paleontologia da esplorare online.

Willy Guasti, classe 1991, mette a disposizione del pubblico la sua fluida parlata toscana per raccontare le cose più strane, assurde e impensate sul mondo animale. Dalle curiosità sulla riproduzione degli insetti ai processi di domesticazione, dall’analisi del pensiero di Darwin alla zoologia di Harry Potter – ebbene sì, c’è un video anche su questo! -, Zoosparkle condivide con gli ascoltatori la propria inesauribile passione, forte delle competenze maturate nel percorso di laurea in Scienze Naturali.

Il progetto più nel dettaglio

Con i suoi 81.200 iscritti, anche Zoosparkle, come Entropy For Life, ha dato avvio ad un progetto più organico sostenuto dalla piattaforma di Patreon. Grazie al crowdfunding è possibile arricchire l’esperienza degli affezionati, anche noti come “Mangiafoglie Sciamanti”. Willy ha persino organizzato dei viaggi prenotabili dai suoi followers, l’ultimo dei quali ha per meta Londra e si svolgerà, situazione sanitaria permettendo, tra il 21 e il 24 marzo 2021.

All’interno del canale ci sono rubriche per tutti i gusti. Si va dagli schifanimali, una rassegna di creature che per le loro caratteristiche comportamentali o morfologiche suscitano parecchio ribrezzo, alla biologia nerd, dove viene analizzata la biologia ipotetica di alcuni protagonisti di film e cartoni animati. Infine, sono presenti anche svariate collaborazioni artistiche, tra le quali spicca una in particolare: qui, Willy espone la triste storia di molte specie estinte, mentre a video viene riprodotta la realizzazione di alcuni artwork relativi.

Ospiti di spicco

Il progetto appena citato ha portato alla creazione di un bellissimo calendario in collaborazione con Max Rambaldi, ma non è l’unico che coinvolge illustratori e digital artists.

Altri nomi da citare sono quelli di Simone Zoccante, Sante Mazzei, Federica Messina, Ivan Iofrida, Elena Panetta, Francesca Serafini, Aurora Stano, senza contare il fatto che Willy stesso è un ottimo disegnatore. Una testimonianza di ciò è l’account Zoofakemon, nel quale gli appassionati di Pokémon possono trovare un progetto che riguarda la realizzazione di un Pokédex ispirato alla fauna italiana.

Un’altra rubrica molto interessante riguarda l’ospite indesiderato, impersonato a ogni puntata da una diversa specie alloctona. “Alloctona” significa forestiera, introdotta per un’incauta esportazione in un habitat di cui non è nativa. Si menzionano qui il gambero killer, lo scoiattolo grigio, la tartarughina d’acqua (Trachemys) e il rospo delle canne. Se non sapete nulla dell’argomento e della sua importanza, questa è un’ottima fonte per iniziare ad approfondirlo!

Per concludere, qualche link diretto ad alcuni video da non perdere

– Il primo suggerimento, in realtà, è una playlist. “Nomi Bestiali” è una serie di 19 video di pochi minuti in cui viene spiegata l’origine di alcuni nomi di animali come capodoglio, marasso, narvalo, scimpanzé e macaone.

Che verso facevano i dinosauri?: per chiunque si sia posto questa domanda, sicuramente il link è da cliccare. All’interno del canale, poi, l’argomento “dinosauri” è uno dei principali! Se ne siete appassionati, troverete pane per i vostri denti.

– Da ultimo, per i non-aracnofobici, un video unboxing sull’anatomia del ragno. Qui, Willy si dedica a costruire un modellino d’aracnide (una lady tarantola), spiegandone le singole parti.

Buona visione!

Un poscritto per i link social di Zoosparkle: qui potete trovare l’account Instagram principale e la pagina Facebook relativa. Sul portale di Twitch, invece, sono presenti le dirette, mentre su Spotify potrete trovare le puntate di Zoopodcast. Se volete fargli un regalo, infine, è disponibile una WishList Amazon.

About the Author

Chiara Tomasella
Scrivo per passione da quando ho imparato a farlo, cercando di trasmetterla - Dopo essermi laureata in Lettere Moderne all'Università di Udine, ho concluso il percorso magistrale in Editoria e Giornalismo nella città di Verona. Collaboro come redattrice al blog "Cogito et Volo", curando la sezione di Racconti e Poesie.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger