GIORNALmente – 14 novembre: Moby Dick

Moby DickCr. ph. Raptis rare books

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 14 novembre

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 13 novembre: attentati a Parigi

Il 14 novembre 1851, a New York, Herman Melville pubblica Moby Dick. In Italia appare per la prima volta nel 1930 grazie alla traduzione di Cesare Pavese e viene pubblicato solo nel 1932. Inizialmente, il libro non gode di grande apprezzamento e riscuote poco successo, ma oggi rappresenta un grande classico della letteratura internazionale.

La dedica all’interno del libro è per Nathaniel Hawthorne, autore del celebre La lettera scarlatta, l’unico ad ammirare davvero l’opera di Melville a quei tempi.

Melville ci presenta la baleniera Pequod, comandata dal capitano Achab, che va a caccia di un’enorme balena bianca. Achab ha un unico obiettivo: trovare e uccidere questo bianco capodoglio. Colui che narra è Ismaele, il quale decide di lasciare Manhattan e partire per un viaggio in mare. Così, si imbarca su una baleniera, quella del capitano Achab.

Un classico da leggere almeno una volta nella vita, che, oltre a narrare la caccia alla balena, si concentra su un mix di emozioni e sensazioni contrastanti: l’ignoto e l’avventura, il terrore e la speranza.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger