GIORNALmente – 19 novembre: Zygmunt Bauman

zygmunt baumanCr. ph. Circolo lettori

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 19 novembre

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 18 novembre: Marcel Proust

Il 19 novembre 1925 nasce a Poznan, in Polonia, uno dei più grandi sociologi e filosofi di tutti i tempi: Zygmunt Bauman. Di famiglia ebraica, durante la Seconda Guerra Mondiale si rifugia nella Polonia governata dai russi per sfuggire ai nazisti.

Dopo la guerra, studia sociologia all’Università di Varsavia. Sono numerose le sue pubblicazioni e collabora con le maggiori riviste del tempo.

Insegna all’Università di Tel Aviv in seguito al suo esilio in Isreaele. Si quindi reca in Inghilterra per insegnare sociologia all’Università di Leeds e, una volta conclusa la sua cattedra, acquista molta fama.

Ad oggi, Bauman è conosciuto come teorico della postmodernità. Celebre infatti il suo paragone del concetto di modernità e postmodernità con lo stato solido e lo stato liquido della società. Si focalizza altresì sulla globalizzazione e sul modo in cui questa influenza società e politica.

Vita Liquida è uno dei suoi lavori più conosciuti, anche se la sua produzione è vasta.

Ottenuta la cittadinanza inglese, muore a Leeds all’età di 91 anni il 9 gennaio 2017.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger