Quando YouTube incontra la divulgazione scientifica – Simone Baroni

Simone Baroni

A tu per tu con “Nuggets of Science”, per raccogliere qualche pepita di scienza

Di: Chiara Tomasella

LEGGI ANCHE: Quando YouTube incontra la divulgazione scientifica – Agorà Scienze Biomediche

Un click ed eccoci nello studio di un curioso psicologo, che possiede una biblioteca stranamente fornita di libri di fisica e geometria. Salta all’occhio, sullo scaffale più in basso, una trilogia di volumi rossi di notevole spessore; sulla costa, il nome di Richard Philips Feynman, premio Nobel del 1965 per la teoria dell’elettrodinamica quantistica.

Quantistica: un aggettivo che spaventa chiunque voglia continuare a guardare il mondo dalla prospettiva caldamente rassicurante delle leggi imparate alle superiori, così valide e inattaccabili nell’universo macroscopico che i nostri occhi sono in grado di osservare. Peccato che sin troppe cose siano osservabili solo al di fuori dello spettro del visibile o al di là del potere di ingrandimento e risoluzione delle nostre fragili pupille.

Come esseri umani, tuttavia, abbiamo dalla nostra parte un arsenale di capacità ragionative. Con un piccolo aiuto, la nostra immaginazione riesce a toccare e figurarsi – se non le formule e le complesse equazioni che descrivono dal punto di vista matematico realtà celate alla percezione dei sensi – almeno le metafore di cui alcune teorie scientifiche possono travestirsi per essere avvicinate al grande pubblico.

Il primo video del canale, risalente a due anni fa
NARRARE LA QUANTISTICA

Anche gli espedienti narrativi usati da Simone Baroni, fisico nucleare e divulgatore scientifico, sono metafore: esperimenti di teatralità la cui parte più importante è l’affettuosa attenzione verso lo spettatore, al quale viene fornita (a volte accuratamente imbottigliata) una conoscenza normalmente riservata ai “piani alti”, a chi esce a fare colazione con Max Planck, pranza in allegria con Dirac e Heisenberg e infine cena insieme ad Einstein e Schrödinger.

La caratteristica più peculiare del canale di “Pepite di Scienza” è forse proprio questa: Simone non ha paura di tenere tra le mani con un sorriso orgoglioso La realtà non è come ci appare, un libro di Carlo Rovelli, e di accompagnarci accanto all’orizzonte degli eventi della conoscenza scientifica, lì dove ancora stanno in equilibrio diverse teorie che mirano a rappacificare la meccanica quantistica e la relatività generale.

Anche se ormai il Natale è passato, i consigli di lettura sono sempre ben accetti
QUALCHE CONTENUTO
Per i più grandi, Simone Baroni è anche autore di pubblicazioni scientifiche come quella linkata.

Prima di avvicinarsi a queste vette, il canale di Simone fa piccoli passi tra i postulati di Euclide, le scoperte di Galileo e quelle di Rutherford, riuscendo a condensare anche in tre minuti pillole di sapere e simpatia. In un episodio, per esempio, Baroni chiederà a uno specchio che imita quello di Grimilde chi sia lo scienziato più famoso del reame: la risposta è Marie Curie, della quale viene esaminato il contributo alla scoperta della radioterapia, che si deve a lei e alla figlia Irene.

Simone si rivela inoltre un ottimo poliglotta. Il suo canale principale è tradotto in francese, mentre la sua biblioteca lascia intravvedere parecchi libri in altre lingue, come spagnolo, giapponese e greco. Uno spazio speciale è riservato ad Isaac Asimov, del quale campeggiano in nero alcuni Oscar Mondadori.

Oltre a essere un lettore vorace, Simone è anche autore di un libro per ragazzi, A cavallo di un protone: un viaggio illustrato che porta il lettore direttamente tra le particelle elementari, con la vivace compagnia di Giulia, Luca e Saverio, un trio di protagonisti che già dal primissimo capitolo si sbraccia per coinvolgerci d’impeto nell’avventura che stanno per vivere.

Non resta che lasciarsi trascinare.

About the Author

Chiara Tomasella
Scrivo per passione da quando ho imparato a farlo, cercando di trasmetterla - Dopo essermi laureata in Lettere Moderne all'Università di Udine, ho concluso il percorso magistrale in Editoria e Giornalismo nella città di Verona. Collaboro come redattrice al blog "Cogito et Volo", curando la sezione di Racconti e Poesie.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger