GIORNALmente – 28 febbraio: Henry James

Henry JamesCr. ph. The Conversation

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 28 febbraio 1916 muore a Londra lo scrittore Henry James

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 27 febbraio: i Pokémon

Il 28 febbraio 1916 muore a Londra lo scrittore Henry James, nato a New York il 15 aprile 1843. Sin da bambino, James ha la possibilità di viaggiare, scoprire il mondo, l’arte e la letteratura, avvicinandosi di conseguenza alla lettura. Dopo il diploma, frequenta malvolentieri la Harvard Law School, poiché interessato soprattutto alla scrittura.

Infatti, nel 1864 pubblica anonimamente il suo primo racconto breve, A tragedy of error. L’amore sconfinato per la scrittura gli procura collaborazioni con alcuni giornali, tra cui l'”Harper’s” e il “The Nation”. Nel 1871 e nel 1875, l’autore pubblica rispettivamente Tutore e pupilla e Roderick Hudson.

Dopo un soggiorno a Parigi, nel 1876 si trasferisce in Inghilterra, prima a Londra, poi nel Sussex orientale. Qui scrive tantissimo: tra le sue più note pubblicazioni del tempo vi è Ritratto di signora, uscito nel 1881.

Nel 1904, lo scrittore ritorna negli Stati Uniti, ma ben presto interrompe i suoi viaggi, decidendo di ottenere ufficialmente la cittadinanza inglese. Nel dicembre del 1915, viene colpito da un attacco di cuore. Muore a Londra qualche mese dopo, il 28 febbraio 1916. Le sue ceneri vengono tuttavia allocate nel cimitero di Cambridge (Massachusetts), negli Stati Uniti.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger