GIORNALmente – 10 marzo: Boris Vian

Boris VianCr. ph. France Inter

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 10 marzo 1920 nasce a Ville-d’Avray il poeta, romanziere e drammaturgo Boris Vian

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 9 marzo: Jurij Gagarin

Il 10 marzo 1920 nasce a Ville-d’Avray il poeta, romanziere e drammaturgo Boris Vian. Sin da bambino prova un amore incondizionato per la scrittura, la letteratura e la musica. Infatti, da fanciullo suona la tromba e diventa il leader di una band composta dai suoi amici.

Quasi ventenne, Vian si trasferisce nella capitale francese, ove si dedica completamente al mondo dell’arte. Spazia dal jazz al teatro, arrivando addirittura a fondare un locale notturno. Si dedica anche ad alcune traduzioni e, nel mentre, si laurea in ingegneria cartaria. Scrive alcuni romanzi come Lo strappacuoreLa schiuma dei giorniL’autunno a Pechino, che tuttavia vendono poche copie e non lo rendono famoso. Il successo arriva con Sputerò sulle vostre tombe, scritto nel 1946 e definito un capolavoro dalla critica.

Boris Vian, all’età di quarant’anni, ha già scritto circa 500 canzoni, alcuni romanzi e opere teatrali. Il 23 giugno 1959 viene proiettata al Cinema Marbeuf la versione cinematografica del suo romanzo Sputerò sulle vostre tombe. Nel mezzo dell’evento, però, Vian viene colto da un’improvvisa crisi cardiaca: trasportato in ospedale, lo scrittore muore lungo il tragitto.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger