GIORNALmente – 26 marzo: Walt Whitman

Walt WhitmanCr. ph. The New York Times

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 26 marzo 1892 muore negli Stati Uniti il poeta Walt Whitman

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 25 marzo: Mina

Il 26 marzo 1892 muore a Camden, negli Stati Uniti, il poeta Walt Whitman, nato a Long Island il 31 maggio 1819. Nel 1823, Whitman si trasferisce Brooklyn, dove si specializza come tipografo. Svolge poi la professione di maestro elementare, alternando di volta in volta altri lavori e infine dedicandosi al giornalismo, grazie al quale scopre la passione per la scrittura.

A quasi trent’anni esce per la prima volta dal suo Stato e diventa direttore di un giornale a New Orleans. Nel 1833, pubblica la prima edizione di Foglie d’erba, che contiene 12 poesie senza un titolo, il nome dell’autore e l’editore. Successivamente, nel 1836 pubblica la seconda edizione, includendo il suo nome sulla copertina.

Con lo scoppio della Guerra Civile, Whitman decide di lavorare per l’esercito, spostandosi a Washington. Nel 1865, dapprima rieletto, Lincoln viene ucciso: da questi avvenimenti nascono le poesie Rulli di tamburo e In memoria del presidente Lincoln. Negli anni successivi, Foglie d’erba arriva alla sua settima edizione.

Dopo alcuni viaggi, lo scrittore viene colpito da un ictus, dal quale riesce fortunatamente a riprendersi. Tuttavia, la morte della madre, nel 1974, lo fa cadere in una forte depressione. Dieci anni dopo si trasferisce a Camden e, negli anni successivi, viene colpito nuovamente da un ictus. Riesce a curarsi solo grazie a una raccolta di fondi, poiché versa in gravi condizioni economiche. Nel 1889, Whitman pubblica l’ottava edizione di Foglie d’erba. L’edizione speciale, iniziata nel 1892, viene pubblicata postuma nel 1902, poiché il poeta muore il 26 marzo 1892.

Advertisment ad adsense adlogger