GIORNALmente – 7 aprile: William Wordsworth

William WordsworthCr. ph. The Guardian

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 7 aprile 1770 nasce a Cookermouth il poeta inglese William Wordsworth

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 6 aprile: Raffaello Sanzio

Il 7 aprile 1770 nasce a Cookermouth il poeta inglese William Wordsworth. Vive un’infanzia molto tranquilla e prova un amore profondo per la natura; tuttavia, l’armonia viene rovinata dalla morte dei genitori, che, all’età di 13 anni, lo porta a vivere con gli zii. Wordsworth studia, frequenta l’Università di Cambridge e, nel frattempo, debutta come poeta con un sonetto nell’“European magazine”. Si laurea nel 1791.

Durante un viaggio in Francia, decide di dare il suo contributo alla rivoluzione e si schiera con i girondini. Qui conosce Annette Vallon, da cui ha una figlia: Caroline. I due non si sposano, ma Wordsworth riconosce comunque la figlia. Torna in Inghilterra a causa delle poche risorse economiche, pur continuando a pensare a Caroline. Quando, nel 1797, conosce Samuel Taylor Coleridge, diventa un suo inseparabile amico e il loro sodalizio dà vita all’opera Lyrical Ballads. Il successo è tale da permettere a Wordsworth di viaggiare e di sostentare anche Annette e Caroline.

Nel 1802, il poeta sposa Mary Hutchinson, che lo allontana dai pensieri rivolti alla Francia. Nel 1810 si separa anche dall’amico Coleridge. Si avvicina invece all’ortodossia cristiana e in questi anni lavora incessantemente a uno dei suoi lavori più rinomati, pubblicato postumo: The Prelude. Un’altra delle sue celebri opere è Lines Written a Few Miles above Tintern Abbey.

Negli ultimi anni della sua vita, Wordsworth ottiene una fama lavorativa incredibile; il grande successo viene nondimeno messo in ombra dai problemi famigliari che soggiungono con la morte di due figli e la malattia della sorella. Il 23 aprile 1850, il poeta muore a Ryad Mount.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger