GIORNALmente – 13 ottobre: Cesare Zavattini

Cesare ZavattiniCr. ph. BonCulture

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 13 ottobre 1989 muore a Roma lo scrittore, giornalista e sceneggiatore Cesare Zavattini

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 12 ottobre: Eugenio Montale

Il 13 ottobre 1989 muore a Roma lo scrittore, giornalista e sceneggiatore Cesare Zavattini, nato a Luzzara in provincia di Reggio Emilia, il 20 settembre 1902. Studia Giurisprudenza a Parma ed in seguito lavora come istitutore nel collegio Maria Luigia.

Interessato alle materie letterarie, si trasferisce a Milano per tentare di entrare nel campo editoriale. Inizia a collaborare con alcune riviste e dirige le edizioni dei periodici della casa editrice Rizzoli. Si dedica poi al cinema come soggettista e sceneggiatore. L’incontro con Vittorio De Sica è un evento fondamentale per Zavattini, tuttavia egli lavora anche con altri grandi del cinema italiano.

Si dedica anche alla scrittura e alla pittura e non trascura il suo impegno in campo culturale; difatti, egli promuove numerose iniziative. Trascorre un periodo a Cuba, luogo in cui viene chiamato per contribuire alla nascita del cinema post rivoluzione. Insieme ad altri personaggi di spicco della cultura, fonda l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico e ne diventa presidente. Il 13 ottobre 1989 Zavattini muore a Roma, ma viene sepolto nella sua città natale.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger