GIORNALmente – 2 novembre: Arnoldo Mondadori

Arnoldo MondadoriCr. ph. Libreriamo

GIORNALmente, la pillola giornaliera che nutre la mente: il 2 novembre 1889 nasce a Poggio Rusco, in provincia di Mantova, l’editore Arnoldo Mondadori

Di: Annalaura Casciano

LEGGI ANCHE: GIORNALmente – 1 novembre: Diabolik

Il 2 novembre 1889 nasce a Poggio Rusco, in provincia di Mantova, l’editore Arnoldo Mondadori. Il fondatore della nota casa editrice omonima, è costretto ad abbandonare la scuola in quarta elementare, senza conseguire la licenza. Inizia a lavorare in una drogheria e incanta tutti con il suo fare e la sua voce, tant’è che gli danno il soprannome di “Incantabiss” che in dialetto vuol dire “incantatore di serpenti”.

Nel frattempo svolge numerosi altri lavori, finché a sedici anni inizia a lavorare in una tipografia e stampa il suo giornale di propaganda socialista dal nome “Luce”. Durante il primo conflitto mondiale, Mondadori apre una sua tipografia e una casa editrice indipendente specializzata in libri di scuola, chiamata “La Scolastica”. Stampa, nel contempo, anche alcune riviste per i soldati al fronte. Dopo al guerra si sposta a Milano ed apre una grande azienda: molti sono i lavoratori e gli autori di questa nuova avventura.

Mondadori amplia anche la propria offerta: si dedica ai gialli e soprattutto pubblica Topolino, che gli permette di avere ulteriore successo. La Seconda Guerra Mondiale, tuttavia, lo costringe a spostarsi in Svizzera, ma una volta tornato in Italia Mondadori continua a dedicarsi alla sua produzione: escono altre collane e soprattutto altri periodici e giornali. Nascono anche i “Meridiani”, una collana di monografie prestigiose dedicate agli autori più importanti. Qualche tempo dopo, l’8 giugno 1971, Arnoldo Mondadori muore a Milano.

Comments are closed.

Advertisment ad adsense adlogger